benessere celebrating life happy food soups vegano

Stelle e cuori: crema di barbabietole con olio di Sacha Inchi

Ci sono cose che non si dimenticano.
Cose che ci porteremo sempre dietro, qualunque cosa avvenga.
Cose che racconteremo molte volte e che riusciranno sempre a sorprenderci.
Queste cose generalmente sono quelle che toccano il nostro cuore.
Per me il cibo è una di queste e non è facile che cibo e cuore riescano ad incontrarsi.
Quando ci riescono, è un esplosione di nutrimento per ognuna delle parti di cui siamo fatti.
Pochi giorni fa ho avuto la possibilità di pranzare da Schoeneck che è un ristorante stellato.


A prescindere da ciò che ho mangiato, quello che mi porterò sempre dietro sono i dettagli.

Le olive leggermente limonose che hanno accompagnato  il Laurent Perrier che è stato il nostro aperitivo o i piccoli pomodorini con fior di sale e olio per ingannar l’attesa o ancora les plus petits macarons che io abbia mai visto…
e la crema di barbabietola con olio di zucca e grissini che nessuno aveva ordinato ma è arrivata, calda e colorata, a preparare lo stomaco e il palato alle delizie successive.


Ossessionata come sono dal bon-ton e dalla tavola perfetta, ho gradito la mise en place e tutto quello che ci stava attorno.
E dal momento che non potrei mai riproporvi uno dei piatti che ho mangiato perchè era davvero alta cucina, mi sono soffermata su questa deliziosa crema di barbabietole che è ispirata da Schoeneck e rivisitata da me. Nel senso che come mio solito sono andata un po’ ad istinto con quello che avevo in dispensa.
Il risultato è stato all’altezza delle aspettative, una crema politically correct (senza ingredienti animali cioè) e ricca di cose che ci fanno bene. Come l’olio di Sacha Inchi che è il più ricco al mondo di Omega 3 vegetali e che in questa storia è uno dei protagonisti.
Non rimane che cucinarla e portarsi dietro il suo ricordo, insieme ai sorrisi degli amici che erano con me.

Crema di barbabietole con olio di Sacha Inchi

Tipo di ricetta: zuppa
Tipo di cucina: gluten-free, vegana
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 20/25 minuti
Per 4 persone

Ingredienti
1 piccolo porro (solo la parte bianca)
1 piccolo scalogno
1 carota
2 patate
2 piccole barbabietole crude o 1 media
750 ml circa di buon brodo vegetale
½ cucchiano da caffè di semi di cumino
3 o 4 semi di coriandolo
sale rosa
2 cucchiai di olio di Sacha Inchi

Per il brodo vegetale
850 ml di acqua naturale
1 scalogno
1 carota
½ porro
 gambo di sedano
1 gambo di prezzemolo
sale grosso integrale

Per guarnire (facoltativo)
fiori commestibili di basilico, germogli di rapanello rosa

Preparazione
Per prima cosa preparate il brodo.
Mondate e lavate le verdure per il brodo, tagliate le carote e il sedano  a grossi pezzi e immergetele in acqua naturale con qualche granello di sale grosso integrale.
Portate a leggera ebollizione e fate cuocere per 15 minuti.
Nel frattempo fate tostare i semi di cumino e coriandolo e poi pestateli grossolanamente in un mortaio. Mondate e lavate tutte le verdure.
Sbucciate la patata e tagliatela a tocchetti, tagliate il porro e la carota a rondelle.
Sbucciate le barbabietole, sciacquatele e tagliatele a tocchetti.
In una pentola dal fondo spesso mettete 2 cucchiai di olio di Sacha Inchi e scaldate su fuoco basso. Mettete il porro, lo scalogno, i semi tostati e mescolate bene.
Fate insaporire per 5 minuti stando attenti a non farle bruciare, le verdure devono insaporirsi senza prendere colore (non soffriggete dunque).
Aggiungete la carota, le patate e le barbabietole. Mescolate bene, salate con il sale rosa e fate cuocere per 1 minuto girandole sempre.
A questo punto aggiungete tanto brodo vegetale quanto basta per coprire le verdure e lasciate sobbollire molto dolcemente.
Quando le verdure sono tenere frullatele, regolate di sale e servite in ciotole individuali aggiungendo un filo d’olio di Sacha Inchi e qualche germoglio o fiore commestibile.
Happy Food!

P.s. La foto dello chef Karl Baumgartn è tratta dal sito www.schoeneck.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *